Contatto: +39 051 4299411

Rigen(d)erare gli spazi e le relazioni

Contro discriminazioni e violenza di genere: i femminismi al centro.

Tre appuntamenti in Piazza Verdi proposti da Associazione Orlando nell’ambito dell’iniziativa promossa da U-Lab, un laboratorio che sperimenta nuovi usi e nuove pratiche in Zona Universitaria, finanziato dal Progetto ROCK (Regeneration in Knowledge and Creative Cities).

CALENDARIO
?16 MAGGIO ore 18:00 Foyer Teatro Comunale, Piazza Verdi__
Visioni in dialogo: pratiche, diritti e accessibilità ai servizi contro le discriminazioni di genere
Tavola rotonda per favorire l’elaborazione comune di nuove intuizioni e visioni per contrastare la violenza di genere nei luoghi materiali e virtuali e per la libertà di scelta in zona universitaria.
Le/gli studentesse/i de La MALA educación e l’Ass. Orlando incontrano:
Valentina Filippi (CUG UNIBO)
Elena Luppi (Delegata Rettore Pari Opportunità UNIBO)
Rita Monticelli (Consigliera di Fiducia UNIBO)
Nicoletta Landi (ricercatrice)
Elisa Coco (Comunicattive)

?22 MAGGIO ore 18:00 Foyer Teatro Comunale, Piazza Verdi
Corpi, spazi e movimenti: percorsi e lotte delle donne a 40 anni dalla legge 194
Esposizione di materiali audio-visivi e dibattito sulla storia politica e giuridica che ha portato all’approvazione della legge 194, con focus sui movimenti delle donne che hanno rimesso al centro i corpi e la libera scelta in materia di sessualità e riproduzione.
Elda Guerra (Storica, Ass. Orlando): l’Archivio di storia delle donne della città di Bologna
Ilaria Santoemma (Filosofa, Ass. Orlando): la l. 194, l’aborto e le lotte delle donne negli anni Settanta
Marta Panighel (Storica, Ass. Orlando): #moltopiùdi194, i femminismi e l’autodeterminazione a 40 anni dalla 194
Deborah Sannia (Storica, Ass. Orlando): esposizione di materiali dall’Archivio di storia delle donne e dalla Biblioteca Italiana delle donne.

?29 MAGGIO ore 18:00 Portici Teatro Comunale, Piazza Verdi
Nuove produzioni artistiche e tecnologie digitali tra gioco e sperimentazione
Incontro interdisciplinare che mette in dialogo l’arte e le tecnologie digitali per indagare come muta la relazione tra corpi e scienza e per leggere le trasformazioni che attraversano gli spazi urbani e virtuali da una prospettiva di genere.
Presentazione e proiezioni dal libro “Smagliature digitali Corpi, generi e tecnologie” (Agenzia X, 2018).
Stefania Minghini Azzarello (Ass. Orlando) discute con le curatrici del libro:
Carlotta Cossutta, Valentina Greco, Arianna Mainardi, Stefania Voli (ricercatrici precarie) saranno present* anche altr* autor* del volume, tra cui Vick Virtu (ricercatore precario attivista trans) e Angela Balzano (ricercatrice precaria)
Percy Bertolini, visual artist della copertina del volume curerà le proiezioni e il gioco collettivo “Memory femminista”, alla scoperta delle vite di scienziate, artiste e attiviste.