Contatto: +39 051 4299411

Una biblioteca tutta per sé

Una biblioteca tutta per sé ​è il titolo del progetto ​proposto da Associazione Orlando/Biblioteca Italiana delle Donne – Istituzione Biblioteche di Bologna in collaborazione con Hamelin Associazione Culturale e Comunicattive, realizzato grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna, ideato per sensibilizzare ragazze e ragazzi su differenze di genere, stereotipi e pregiudizi, violenza sulle donne, bullismo e omofobia.

Attraverso le storie – libri, fumetti, film, serie tv, musica – che nei tanti linguaggi multimediali raccontano di ragazze/ragazzi e parlano direttamente a loro, verranno avviate azioni di sensibilizzazione e acquisizione di consapevolezza di sé, educazione alle proprie emozioni, al conoscere il proprio corpo e le sue capacità espressive, con l’obiettivo di combattere gli stereotipi, le discriminazioni, la violenza di genere, i pregiudizi sia sul maschile che sul femminile e imparare a rispettare l’altro/a, scoprire la sfera dei sentimenti abitando insieme uno spazio – la Biblioteca delle Donne – la storia e il patrimonio che custodisce.

Il progetto è diviso in due parti: nella prima parte (da maggio a inizio ottobre) sono stati organizzati incontri con le/gli insegnanti delle scuole di Bologna (Secondarie di Secondo Grado) per condividere gli obiettivi del progetto e organizzare le presentazioni ai ragazzi e alle ragazze in orario scolastico. Sabato 13 ottobre 2018 inizia la seconda parte del progetto: fino a metà dicembre 2018, la biblioteca aprirà per 8 pomeriggi [venerdì o sabato] solo per un pubblico under 18 che abbia desiderio di intraprendere un’attività extrascolastica. 

Ragazze e ragazzi saranno accompagnati da alcune operatrici – dell’Associazione Hamelin, della Biblioteca delle Donne e dell’agenzia di comunicazione Comunicattive – per affrontare e discutere insieme di differenze di genere, stereotipi e pregiudizi, violenza sulle donne, bullismo e omofobia. Saranno poi lasciate/i libere/i di studiare, leggere libri e fumetti presenti nella collezione della biblioteca, ascoltare musica, parlare di videogiochi, youtubers, radio, in un ambiente specializzato, dedicato per l’occasione solo a loro. Uno degli obiettivi del progetto è anche far conoscere la biblioteca, la sua storia, il suo patrimonio librario e non solo.

Dalle 15 in poi, verrà proposto un programma di incontri/laboratori condotti da protagoniste e protagonisti di ambiti quali letteratura, fumetto, illustrazione, musica, ma anche da youtubers e rapper che in questo momento rappresentano alcuni dei principali punti di riferimento degli adolescenti. Le special guest di questa prima edizione del progetto sono la scrittrice Simona Vinci, l’attrice/performer Silvia Calderoni e Julie Maroh, disegnatrice/fumettista. L’ultima/o special guest sarà scelta/o direttamente da ragazze e ragazzi. Il percorso laboratoriale prevede di attivare azioni di decostruzione dell’immaginario mediatico attraverso la ricerca, l’analisi e la lettura critica di materiali presenti in biblioteca e di altri testi dell’immaginario collettivo giovanile e conseguente costruzione di immaginari comunicativi alternativi.

Questo insieme di elaborazioni darà vita alla creazione collettiva di una fanzine attraverso l’esplorazione e il riassemblaggio creativo di elementi tratti da libri, riviste, immagini, videoclip, testi musicali ma anche disegni e testi prodotti per l’occasione direttamente da ragazze e ragazzi. Inoltre verrà realizzata una bibliografia dedicata, oltre al racconto del percorso attraverso Instagram. La fanzine e i risultati del percorso saranno presentati alla festa finale venerdì 14 dicembre in biblioteca. La partecipazione è libera e gratuita per ragazze e ragazzi dai 14 ai 18 anni.

CALENDARIO

per tutti i venerdì e/o sabato d’apertura la biblioteca apre dalle 14 alle 18
[NB >alcune date sono state modificate e/o integrate per permettere la partecipazione di alcune ragazze e ragazzi interessati]

  • sabato 13 ottobre h 15 Si parte!
  • venerdì 19 ottobre h 15 Special guest Simona Vinci – scrittrice
  • venerdì 26 ottobre h 15 Laboratorio creativo
  • venerdì 9 novembre h 15 Laboratorio creativo [invece di sabato 10 novembre]
  • venerdì 16 novembre h 15 Special guest Julie Maroh – fumettista
  • venerdì 23 novembre h 15 Laboratorio creativo
  • venerdì 30 novembre h 15 Laboratorio creativo [invece di sabato 1 dicembre]
  • sabato 7 dicembre h 15 Special guest Silvia Calderoni – attrice/performer
  • venerdì 14 dicembre h 15 FESTA FINALE

………………………..

Il Centro di documentazione, ricerca e iniziativa delle donne di Bologna nasce da un progetto dell’Associazione Orlando che lo gestisce in convenzione con il Comune di Bologna dal 1982. Il Centro si occupa di promuovere pensiero e protagonismo femminile nella società e sostiene il diffondersi di politiche e iniziative attente alle relazioni e alle differenze di genere. Parte integrale del Centro fin dalle origini è la Biblioteca Italiana delle Donne, a oggi la più importante biblioteca in Italia specializzata in cultura femminile, storia dei movimenti politici delle donne, femminismi, gender e women’s studies. Una sezione particolarmente significativa è quella dedicata alle letterature – storie, romanzi, racconti, poesie, epistolari, biografie e autobiografie, critica letteraria femminile/femminista – relativa a donne illustri note e meno note, italiane e straniere. La Biblioteca Italiana delle Donne è collegata all’Istituzione Biblioteche di Bologna che gestisce e coordina le biblioteche comunali presenti sul territorio cittadino, tra cui Salaborsa, Archiginnasio, Casa Carducci, Centro Amilcar Cabral e le biblioteche di quartiere.

Hamelin è un’Associazione Culturale che mette in relazione promozione culturale e pedagogia, lavorando in particolare con bambini e adolescenti attraverso la letteratura, il fumetto, l’illustrazione e il cinema. L’associazione fa parte della rete cittadina che si occupa di questi temi ‘Attraverso lo specchio’ e della rete nazionale ‘Educare alle differenze’.
http://hamelin.net/

Comunicattive è un’agenzia di marketing e comunicazione gender oriented impegnata a usare un linguaggio attento alle differenze di genere e per questo più inclusivo. L’agenzia fa parte della rete cittadina ‘Attraverso lo specchio’ ed è una delle agenzie curatrici del progetto di sensibilizzazione maschile sulla violenza contro le donne NoiNo.org.
www.comunicattive.org

……………………………………….

Simona Vinci ha pubblicato il suo primo romanzo, Dei bambini non si sa niente nel 2009 riscuotendo un grande successo. Caso letterario dell’anno, è stato tradotto in numerosi altri paesi, tra i quali gli Stati Uniti. Sempre per Einaudi sono usciti la raccolta di racconti In tutti i sensi come l’amore (1999) e i romanzi Come prima delle madri (2003), Brother and Sister (2004), Stanza 411 (2006), Strada Provinciale Tre (2007), La prima verità, (2016), Parla, mia paura 2017) e In tutti i sensi come l’amore (2018). Per i lettori più giovani ha pubblicato Corri, Matilda (1998) e Matildacity (1998).

Silvia Calderoni attrice e performer, si è formata in Romagna dove si è avvicinata al teatro partecipando alla scuola di formazione del Teatro della Valdoca. Dal 2005 collabora ininterrottamente con i registi di Motus Daniela Nicolò ed Enrico Casagrande, creando performance che esplorano la sua androginia. Il suo lavoro attoriale è insignito di numerosi premi: premio UBU per miglior attrice under 30, MArteAward, Premio Virginia Reiter “Il lavoro dell’attrice” e per la sua performance in MDLSX premi come miglior attrice protagonista al Fringe Festival di Dublino e al festival MESS di Sarajevo.

Julie Maroh è una fumettista francese. È autrice, tra gli altri, del romanzo grafico Il blu è un colore caldo, vincitore del premio del pubblico al Festival d’Angoulême 2011. Tra i suoi lavori, ricordiamo anche Skandalon (Glénat, 2013), City & Gender (Ren Books, 2014) e Corpi Sonori, pubblicato da Panini Comics nel 2017.

INFO

Biblioteca italiana delle Donne/Centro delle Donne di Bologna
Via del Piombo 5/7 – 40125 Bologna | tel 051 4299411 – bibliotecadelledonne@women.it |  www.bibliotecadelledonne.it